Seleziona una pagina

Il CO2 Frazionato per i genitali femminili

I normali processi biologici come il parto, disfunzioni ormonali correlate all’invecchiamento e variazioni di peso possono creare danni al collagene tissutale alterando il tono e spessore della mucosa nella parete vaginale ed indebolendo i muscoli del pavimento pelvico che tra tutte le funzioni, hanno anche quella di sostegno degli organi pelvici.

Questi cambiamenti anatomici portano spesso a sintomi che incidono negativamente sulla qualità della vita delle donne impedendo di svolgere una vita normale.

INDICAZIONI al trattamento con Laser CO2
1) Atrofia vulvo-vaginale e sintomi associati
2) Lassità vulvo-vaginale
3) incontinenza urinaria da stress

Approfondimento

Z

Secchezza Vaginale ed Infezioni

Sono problemi frequenti nel periodo pre e post menopausa e spesso sono collegati all’ipotrofia o all’atrofia dei tessuti come la mucosa vaginale e dell’introito della vagina, che è l’area dove spesso si manifesta il sintomo doloroso anche durante l’attività sessuale. Il trattamento con laser CO2 stimola la mucosa vaginale, migliorandone la lubrificazione e normalizzandone il pH, riducendo così il fastidioso corollario di sintomi tipici della GSM (Sindrome Genito-Urinaria della Menopausa) come il bruciore, la secchezza, il prurito, il dolore. La mucosa, in qualche modo riparata nelle sue funzioni ed aspetto, risulta meno esposta alle infezioni e microabrasioni ricorrenti, tipiche di una mucoso atrofica

Z

Tightening Vaginale

E’ una condizione in cui la vagina e le strutture pelviche possono aver perso la loro tonicità e resistenza e quindi aver subìto un vero e proprio rilassamento, causando insoddisfazione durante il rapporto sessuale. Il trattamento con laser CO2, agendo direttamente sulla mucosa delle pareti vaginali, migliora la sensibilità del tessuto e attraverso la rigenerazione del collagene ne irrobustisce le pareti: il risultato è un miglioramento della gratificazione sessuale
Z

Incontinenza urinaria da stress (IUS)

E’ una forma di incontinenza urinaria nella quale la perdita involontaria di urina si realizza in seguito alla pressione intraddominale. E’ un sintomo comune nelle donne che hanno avuto più figli per via vaginale perché le normali funzioni vescicali sono controllate dalla vescica stessa, dagli sfinteri e dai muscoli del pavimento pelvico. Il normale processo dell’invecchiamento porta all’ipotrofia e all’ indebolimento dei tessuti , compresi la mucosa e i muscoli del pavimento pelvico, quando tutto questo è associato al parto per via naturale possono verificarsi perdite di urina involontarie come dopo uno starnuto o un colpo di tosse, o semplicemente sollevando pesi. Il trattamento con il laser CO2 genera una microablazione puntiforme associata ad un buon effetto termico che stimola la formazione di nuovo collagene e contrae le fibre elastiche; questo comporta un piccolo aumento dello spessore delle pareti vaginali fornendo un nuovo supporto dell’uretra che è adiacente alla parete anteriore della vagina. Il risultato di tale trattamento è la riduzione più o meno stabile nel tempo dei sintomi di IUS leggera.

COME AVVIENE UNA SEDUTA DI LASER CO2 VAGINALE Femlift®

l

Trattamento

L’energia del laser viene generata attraverso una lente olografica che crea 81 microcanali in una griglia da 9×9. Tali colonne penetrano in profondità nella sottomucosa, mantenendo intatto il tessuto circostante e permettendone una guarigione più veloce.
Il trattamento viene eseguito utilizzando una sonda monouso inserita in vagina che ruota di 360°, coprendo l’intera parete vaginale e garantendo sicurezza ed igiene

Effetti collaterali

Il trattamento è ambulatoriale e dura qualche minuto, molto ben tollerato dalle pazienti

Dopo il trattamento

Due settimane dopo il trattamento, Il processo micro-ablativo stimola la formazione di nuovo collagene, rigenerando completamente la parete vaginale. E’ consigliato astenersi dall’attività sessuale per circa una settimana ma si può ritornare alle altre normali attività quotidiane immediatamente