Seleziona una pagina

Le labbra e il loro invecchiamento

Le labbra rappresentano una delle aree del volto a maggior attrattività estetica, quando turgide, ben idratate e rappresentate manifestano giovinezza e sensualità. Il trattamento delle labbra è uno dei più richiesti anche quando il motivo della richiesta non sottende all’invecchiamento. Ovviamente le labbra sono una complessa unità anatomo-funzionale costituita da più tessuti (cute, mucosa, muscoli) che mantiene le sue proporzioni e forma anche perché adagiata su e sorretta da altre strutture importantissime come le ossa e i denti.

I trattamenti possibili delle labbra sono molteplici e vengono accuratamente scelti dopo un attento studio delle caratteristiche soggettive del paziente e le sue condizioni morfologiche di partenza sia statiche che dinamiche, il suo stato di salute e le sue aspettative e sono: i filler per la ridefinizione del contorno delle labbra o per il loro volume, la radiofrequenza o il laser frazionati per le rughe verticali definite “codice a barre” e vari protocolli combinati per chi non ama gli aghi.

Approfondimento

Con l’età tutte le strutture intrinseche e adiacenti alle labbra subiscono un cambiamento progressivo che influenza l’aspetto delle labbra stesse. A volte il riassorbimento osseo e l’approfondimento della masticazione, tipico dell’invecchiamento, porta le labbra ad assumere un particolare aspetto: assottigliamento ed introversione del labbro rosso, allungamento del labbro bianco superiore, discesa verso il basso degli angoli della bocca fino a generare un’antiestetica e fastidiosa piega, “la piega della marionetta” che conferisce un’aspetto triste a tutto il volto. Inoltre, il cambiamento della cute sottoposta alla continua mimica e l’impoverimento della mucosa, porta alla formazione di rughe verticali del labbro superiore ed inferiore, il famigerato “codice a barre, l’appiattimento del vermiglio e l’allungamento del labbro bianco superiore e antiversione dell’inferiore. Altre volte, per via delle caratteristiche morfologiche soggettive del paziente o della paziente, le labbra sono relativamente sproporzionate al resto del volto, il più delle volte troppo sottili o con una propiezione poco attraente o hanno difetti come il “gummy smile”o sorriso gengivale e allora diventano il motivo della richiesta anche nel paziente giovane.

I trattamenti possibili per il miglioramento delle labbra sono:

Filler a base di Acido Ialuronico: indicato per le più giovani per migliorare e proporzionare il labbro a volumi più adatti al volto ma è indicato anche alle più mature per ridefinire i contorni e i ripristinare i volumi perduti durante l’invecchiamento oltre che a ridare la giusta proiezione. Gli angoli della bocca possono essere riempiti ed innalzati conferendo un aspetto più sereno e rilassato al volto ed eliminando l’aspetto triste. In entrambi i casi gli acidi ialuronici utilizzati conferiscono al labbro morbidezza e impalpabilità nel rispetto dell’anatomia e della funzione del labbro con ottimi risultati temporanei ma duraturi. Il filler può essere utilizzato in combinazione con altre metodiche e in sedute differenti, quali:

Il Laser ablativo frazionato (CO2): adatto per ridurre le rughe verticali delle labbra, migliora la texure cutanea con un meccanismo di stimolo sulle cellule della cute e un rimodellamento del collagene piuttusto marcato

Radiofrequenza Ablativa Frazionata: adatto come il CO2 per migliorare la cute del labbro bianco e aiutare a ridurre le rughe verticali con un post operatorio decisamente più socializzante rispetto ad un trattamento con il laser CO2.

La Tossina Botulinica può contribuire al miglioramento dell’estetica della bocca, quando iniettata, in quantità piccolissime, nei muscoli responsabili della formazione delle rughe periorali, migliora notevolmente il loro approfondirsi durante i movimenti di protrusione delle labbra oppure per il sorriso gengivale.

I Protocolli Speciali: per chi non ama gli aghi e in alcuni casi specifici, esistono dei protocolli speciali come l’NN Lips, “No Needle Lips” che significa Labbra senz’Aghi

I protocolli combinati rappresentano un’ottima arma per un armonioso e complessivo miglioramento di quest’area, non è da escludere anche l’intervento dell’ortodonzista per correggere eventuali difetti di masticazione che ovviamente possono influenzare l’aspetto e la proiezione delle labbra.