Seleziona una pagina

RADIOFREQUENZA FRAZIONATA ABLATIVA – ACCENT PRIME Microplasma®

E’ una tecnologia che sfrutta la radiofrequenza monopolare dielettrica ad alta frequenza, veicolandola attraverso specifici manipoli a “micro-pixel” sulla cute. Gli effetti sul derma sono sia ablativi che termici. Il risultato ottenuto e stabile dopo un numero variabile di sedute, è un’attenuazione delle fini rughe statiche anche nelle zone delicate del volto come il contorno occhi e contorno labbra, maggior tono cutaneo, riduzione delle cicatrici da acne, post-traumatiche e delle smagliature. E’ un trattamento socializzante, prevede un’immediata ripresa alle normali attività. Eccezionale presidio medico per contrastare l’invecchiamento cutaneo, è adatta ad essere associata ad altri trattamenti di medicina estetica come filler, tossina botulinica in differenti sedute, nella stessa seduta è associabile alla biostimolazione senza aghi (Impact®) per veicolare sostanze nutritive il derma.

Approfondimento

L’effetto della radiofrequenza frazionata ablativa è simile a quella del Laser frazionato CO2 ma con un decorso post-operatorio molto più socializzante e breve. L’azione svolta sui tessuti è sia ablativa che termica:

  • L’effetto ablativo crea delle micro-colonnine di tessuto volutamente danneggiato molto raffinate, di spessore compreso tra gli 80 e 100 micron e di profondità di 100-150 micron, questo permette al tessuto circostante di guarire le piccolissime ferite e rinnovare così l’area di cute trattata attraverso i processi fisiologici riparativi
  • L’effetto termico garantisce la costruzione tardiva di nuovo collagene per un rimodellamento dermico stabile e duraturo

Indicazioni:
Utile per il trattamento delle fini rughe statiche, per il miglioramento della texture in generale, per il tono della pelle anche delle aree delicate del volto come il contorno occhi e il contorno labbra. Ottimi risultati si ottengono anche sulle cicatrici post-traumatiche, da acne e per migliorare le smagliature.
Controindicazioni: è da sconsigliare in soggetti con una cicatrizzazione abnorme ( formazione di cheloidi), in fototipi molto scuri, in particolari patologie ormonali o infiammatorie o infettive in atto sull’area cutanea da trattare.

l

Trattamento

Attraverso il manipolo adeguato rispetto all’are da trattare, si eroga radiofrequenza ablativa frazionata sull’area scelta

Durata del trattamento

Dai 10 ai 20 min in base alla superficie dell’area di cute da trattare sia del volto che del corpo

Aree trattabili

Tutto il volto, contorno occhi e labbra, l’inteno del braccio, della cosia, l’addome. Indicata per le cicatrici da acne e sulle smagliature

Risultati

I risultati stabili dopo un ciclo di trattamenti di 3-5 sedute a distanza di un mese l’una dall’altra. Il ciclo può essere ripetuto una volta all’anno. Gia a 3-4 giorni dal primo trattamento il risultato è una pelle molto morbida, rinnovata e più tonica

Effetti collaterali

Relativamente fastidiosa, è comunque ben tollerata senza l’uso di anestesia; subito dopo il trattamento la pelle è leggermente arrossata e con maggior turgore, dopo 24h circa si avverte, al tatto, la presenza di piccolissime e numerose aree ruvide che sono le microscopiche crosticine lasciate dai pixel erogati di rdf, non percepibili alla vista. Questa sensazione scompare in 3-4 giorni

Prima e dopo il trattamento

E’ sconsigliato esporsi al sole o a lampade UV e a trattamenti traumatizzanti la cute. Dopo il trattamento verrà consigliata un’adeguata terapia topica reidratante.