Seleziona una pagina

Cosa è la Mesoterapia?

La Terapia Intradermica Distrettuale (TID), meglio nota come “mesoterapia” è un trattamento di medicina estetica (ma non solo) per viso e corpo.

La mesoterapia utilizza aghi piccolissimi, gli aghi di Lebel, di 4-6 mm di lunghezza per 30-32 G di larghezza; queste dimensioni permettono il corretto posizionamento cutaneo del medicamento prescelto (omeopatico o farmacologico); gli aghi si montano su una siringa contenente il medicamento. Ogni inoculazione è pari a 0.1 ml circa di prodotto il che si traduce nella formazione di un piccolo ponfo cutaneo che scompare in poche ore. I piccoli depositi di farmaco vengono attuati a tappeto, sull’area da trattare, ogni 2 cm di cute circa.

I principi attivi che si utilizzano per la TID sono quelli della farmacopea ufficiale ed omeopatici iniettabili. La via di introduzione intradermica, nell’area che presenta il disturbo o l’inestetismo, riduce gli effetti collaterali (rarissimi in caso di TID omeopatica), evita la degradazione legata all’assorbimento orale e/o rettale (essendo il metabolismo cutaneo meno aggressivo di quello epatico) ed aumenta la compliance del paziente; la pratica clinica e la sperimentazione scientifica hanno dimostrato la permanenza del principio attivo in loco fino a 5 giorni, consentendo quindi, una frequenza settimanale, o ogni due settimane se si attua un depot aggiuntivo, delle sedute. In alcuni casi si può attuare una tecnica aggiuntiva che sfrutta i meridiani di agopuntura.

Approfondimento

La mesoterapia, consiste quindi nelle iniezioni intradermiche, tramite aghi sottilissimi, di sostanze lipolitiche (che sciolgono il tessuto adiposo), di farmaci vasoattivi (che proteggono i vasi sanguigni), antiedemigeni e antiinfiammatori (contro il gonfiore ed il dolore) a seconda del disturbo. Questi effetti sono ottenibili sia con sostanze omeopatiche sia farmacologiche con alcune differenze che vengono discusse in sede di visita. Le iniezioni possono essere eseguite su tutte le parti corporee (arti inferiori, addome, arti superiori,…) a distanza di circa 2 cm l’una dall’altra.
Z

Indicazioni:

E’ indicata e conosciuta principalmente per trattare la Cellulite ( PEFS) o per alcune patologie veno-linfatiche ma, la mesoterapia è la stessa procedura con cui si attua la Biostimolazione, quindi è indicata per il volto, il collo, il decolleté, le mani, le braccia, l’interno coscia e la parte supero mediale del ginocchio ed altre parti del corpo allo scopo di migliorare il trofismo cutaneo. In altri casi si utilizza per alcune patologie il cui sintomo principale è il dolore che esulano però dal nostro campo di trattazione dell’argomento.
Z

Effetti collaterali della Mesoterapia:

Questa terapia è consolidata tuttavia, come per ogni intervento medico, non può essere considerata esente da complicanze che talora possono verificarsi (allergie, ematomi, lividi, ponfi, granulomi, teleangectasie) anche se attuata con perizia, diligenza e prudenza uso di materiale assolutamente sterile e monouso e di farmaci che abbiano l’autorizzazione ad essere iniettati.
Z

Controindicazioni:

L’allergia accertata verso uno o più componenti del prodotto risulta essere l’unica controindicazione assoluta nei confronti della procedura, se l’area di cute da trattare è interessata da un processo flogistico o infettivo ( dermatiti su base infiammatoria, dermatiti seborroiche, herpes..etc..), prima di procedere al trattamento, va risolto con l’adeguata terapia.
l

Tecnica

Iniettiva con ago sottile 30-32G sull’area interessata dall’inestetismo o patologia,

Durata del trattamento

20-40 minuti, in riferimento all’estensione della zona da trattare

Indicazioni e Aree trattabili

Coscie, glutei, addome, braccia quando il trattamento è anticellulite; molte altre aree, incluso il volto, quando il trattamento è biostimolante

Effetti collaterali

Trattamento ben tollerato. Dopo il trattamento è normale la comparsa dei piccoli ponfi a livello cutaneo che dimostrano la presenza del farmaco in area intradermica, effetto che scompare nel giro di un paio d’ore. L’effetto indesiderato più comune è, invece, la comparsa di piccolissime ecchimosi che si risolvono comunque spontaneamente in pochi giorni.

Durata dell’effetto

Per la terapia anticellulite, gli effetti sono apprezzabili dopo le prime 2-3 sedute di trattamento. La cadenza delle sedute è mediamente di circa una alla settimana, in alcuni casi una ogni due. Il numero delle sedute totali varia da 6 a 10. Il risultato ottenuto è piuttosto duraturo se associato ad un cambiamento dello stile di vita (introduzione di attività sportiva e dieta adeguata)

Prima e dopo il trattamento

E’ consigliabile non esporsi al sole o a lampade abbronzanti per tutta la durata del ciclo di trattamento, evitare di sottoporsi a trattamenti estetici aggressivi nelle aree da trattare o trattate (depilazione a strappo, scrub)